Filtri Termostati e cronotermostati

-

Termostati e cronotermostati

18 prodotti

Mostra 1 - 18 di 18 prodotti

Mostra 1 - 18 di 18 prodotti
Vedi

Termostato o cronotermostato: quale scegliere?

Termostato vs cronotermostato: cosa sono e perché ne hai bisogno?

Un termostato è un dispositivo che regola la temperatura di uno spazio, come un'intera casa o stanza. Esistono molti tipi diversi di termostati domestici, ma hanno tutti la stessa funzione di base. Misurano la temperatura all'interno dello spazio e quindi accendono o spengono l'apparecchiatura per riscaldarla o raffreddarla di conseguenza.

Il cronotermostato è l’evoluzione del termostato in quanto permette di accendere o spegnere il riscaldamento, o l’impianto di climatizzazione, non solo in funzione della temperatura ambientale ma anche in funzione del tempo.

Un cronotermostato funziona a tre temperature: temperatura massima, media e minima; per comodità vengono anche definite come temperatura comfort, economy e notturna. Ogni livello di temperatura può essere associato ad una porzione di tempo, solitamente trenta minuti.

Se la temperatura ambiente in una determinata fascia oraria sarà diversa da quella impostata sul cronotermostato, questo attiverà il riscaldamento o l’impianto di climatizzazione.

Tipi di cronotermostati in vendita

In vendita esistono molteplici tipologie di cronotermostati che differiscono in base alle loro funzionalità. Un cronotermostato che funziona tutti i giorni in modo uguale si chiama cronotermostato giornaliero, mentre se le fasce orarie e le temperature associate sono diverse in base ai giorni della settimana, allora il cronotermostato si chiama cronotermostato settimanale. I cronotermostati settimanali normalmente dispongono di una funzione weekend che permette di assegnare fasce orarie e temperature diverse per i giorni feriali e per i giorni festivi.

Un cronotermostato può essere digitale o analogico; ormai quasi tutti i cronotermostati sono digitali con funzionalità touch e display. I cronotermostati analogici invece sono più rari e più costosi; i comandi sono costituiti da tutta una serie di pulsanti che rappresentano ognuno una fascia oraria e in base alla posizione in cui vengono posizionati.

Un cronotermostato può essere collegato a filo oppure può essere wireless. I cronotermostati a filo sono solitamente più semplici dal punto di vista elettronico e non necessitano di software, mentre i cronotermostati wireless solitamente funzionano con servizi esterni che permettono il comando del cronotermostato via controllo remoto.

I cronotermostati classici servono per comandare il riscaldamento mentre i nuovi cronotermostati vengono progettati per poter controllare anche il raffrescamento.