Filtri Sedili per disabili

-

Sedili per disabili

6 prodotti

Mostra 1 - 6 di 6 prodotti

Mostra 1 - 6 di 6 prodotti
Vedi

Un sedile per disabili è progettato per rendere la vita più facile alle persone con disabilità o difficoltà motorie. L’obiettivo principale è proprio quello di fornire comodità e rendere autonomo l’accesso ai servizi igienici senza bisogno di aiuti ulteriori; saranno invece gli accessori e i sanitari appositi ad essere l’unico aiuto di cui avrà bisogno la persona diversamente abile o anziana.

La guida definitiva ai sedili per disabili

Un sedile del water per disabili è progettato per fornire supporto per la schiena e le ginocchia per gli utenti che non possono sedersi o stare in piedi da soli, infatti la sua struttura è studiata appositamente per consentire alla persona diversamente abile di sedersi sul sedile senza aggrapparsi a nulla. Da Zanutta potrai scoprire una vasta gamma di sedili per disabili di diverse tipologie, ognuna delle quali caratterizzata da forme e dettagli atti ad esaudire al meglio ogni necessità.

Come scegliere un sedile per disabili

Al momento dell’acquisto di un sedile per disabili è importante avere ben note le caratteristiche fondamentali che lo identificano, in modo tale da conoscere al meglio su cosa orientarsi a seconda delle proprie esigenze, ossia:

  • deve essere abbastanza stabile e robusto per sostenere il peso della persona;
  • deve avere un'ampia superficie in modo che le persone con disabilità possano muoversi facilmente su di essa;
  • la superficie non deve essere scivolosa.

A questo punto segue la suddivisione principale dei tipi di sedili, ossia provvisti o meno dell’apertura; può essere solo anteriore oppure sia anteriore e posteriore. A seconda, infatti, della presenza o meno di essa possiamo distinguere diverse tipologie di sedili.

Tipologie di sedile: misure, forma e materiali

Per non commettere errori nella scelta del sedile, è caldamente consigliato calcolare le misure principali, ossia: larghezza massima, lunghezza (dai fori alla fine del vaso sanitario) ed interasse (ossia la distanza tra i due fori).
Successivamente potrai decidere se optare per un sedile per disabili SENZA apertura, scegliendo tra:

  • chiuso con coperchio semiavvolgente;
  • chiuso con coperchio.

D’altro canto, se preferisci un sedile CON apertura anteriore, potrai considerare uno dei seguenti:

  • aperto con coperchio, in plastica oppure in legno rivestito in poliestere;
  • aperto con coperchio avvolgente;
  • aperto con coperchio avvolgente e chiusura rallentata (soft-close);
  • aperto senza coperchio.

Dopo aver esaminato accuratamente le caratteristiche appena descritte, per procedere con l’acquisto del sedile desiderato ti basterà scegliere uno dei seguenti materiali:

  • Plastica base, tende ad ingiallire più facilmente, poco durevole e paragonabile al polipropilene.
  • Resina, o conosciuta anche come resina poliestere stampata, risulta resistente e si presta bene per poter essere impreziosita con decorazioni.
  • Termoplastica, una resina sintetica che diventa morbida o fluida se riscaldata e solida quando si raffredda; una delle sue principali caratteristiche è l’infrangibilità.
  • Resina sintetica, molto resistente ai graffi e lavorata per compressione a partire da resina in polvere o liquida con un indurente.
  • Duroplast, una resina plastica rinforzata con fibre, molto resistente ai prodotti di manutenzione, ai raggi UV e garantisce una lunga durata.
  • Legno, caratterizzato da una durata di vita variabile a seconda dei trattamenti e della manutenzione, deve essere trattato contro l’umidità, per evitare i cattivi odori.
  • MDF (Medium Density Fiberboard), ossia fibre di legno agglomerate. E’ resistente, pesante, solido e grazie alla verniciatura non ingiallisce.
  • Poliestere, dona lucidità al sedile in quanto funge da rivestimento esterno del legno o del MDF; risulta facile da pulire ed è antibatterico.